Primo piano

CdLT: “Incendio Eco X. Servono risposte e presa di responsabilità da parte delle istituzioni preposte”

Quanto dovremo aspettare ancora? Quando i cittadini di Pomezia potranno vedere finalmente il loro territorio libero dai rischi di contaminazione, di inquinamento, di avvelenamento? L’incendio e il successivo disastro ambientale prodottosi il 5 maggio u.s. ...

Leggi tutto...

“I tagli al sociale operati dal Comune di Genzano ledono il diritto al lavoro ed il diritto all’assistenza”

La CGIL Roma Sud Pomezia Castelli esprime la propria solidarietà ai lavoratori ed ai cittadini coinvolti dagli ennesimi e drastici tagli al sociale operati dal Comune di Genzano di Roma in questi ...

Leggi tutto...

MORE_IN: Primo piano

Gestione della sicurezza e della salute dei lavoratori PDF Stampa E-mail

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DELLA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI E DELLA TUTELA DELL'AMBIENTE A LIVELLO AZIENDALE

 
Stress da lavoro correlato, riconoscerlo e combatterlo PDF Stampa E-mail

Stressato? Allora abbiamo qualcosa per lei!
(Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni)

 

SCARICA L'OPUSCOLO

 

 

 

 
Manuale di sicurezza del rischio biologico PDF Stampa E-mail

SCARICA IL TESTO

 
Valutazione rischio esposizione agenti chimici PDF Stampa E-mail

Linee guida per la valutazione del rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi, agenti cancerogeni e mutageni redatte dall'ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca  Ambientale.

SCARICA IL TESTO

 
Salute e Sicurezza sul Lavoro PDF Stampa E-mail

DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008 , n. 81


Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, inmateria di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi dilavoro.
Titolo I
PRINCIPI COMUNI
Capo I
Disposizioni generali
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 76, 87 e 117 della Costituzione;
Vista la legge 3 agosto 2007, n. 123, recante: misure in tema ditutela della salute e della sicurezza sul lavoro e delega al Governoper il riassetto e la riforma della normativa in materia;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n.547, recante: norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 gennaio 1956, n.164, recante: norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoronelle costruzioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 marzo 1956, n.303, recante norme generali per l'igiene del lavoro;
Visto il decreto legislativo 15 agosto 1991, n. 277, recante:attuazione delle direttive n. 80/1107/CEE, n. 82/605/CEE, n. 83/477/CEE, n. 86/188/CEE e n. 88/642/CEE, in materia di protezionedei lavoratori contro i rischi derivanti da esposizione ad agentichimici, fisici e biologici durante il lavoro, a norma dell'articolo 7 della legge 30 luglio 1990, n. 212;
Visto il decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, recante:attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE,89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE,93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42/CE, 98/24/CE, 99/38/CE, 99/92/CE,2001/45/CE, 2003/10/CE, 2003/18/CE e 2004/40/CE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro; .......

Approfondisci il decreto scaricando il testo in formato pdf

Vedi il testo

 
Modulistica RLS PDF Stampa E-mail

I fac-simile delle lettere che seguono possono aiutare il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) nelle sue attività.

L’intento è quello di:

  1. Spingere, in prima istanza, le aziende, ove non sia attuato il Testo Unico sulla sicurezza D. Lgs. 81/08, a un rapporto di collaborazione con i rappresentanti dei lavoratori.
  2. Acquisire l’abitudine a inviare richieste per iscritto per dare la  giusta rilevanza alle stesse.
  3. Aiutare chi scrive a mettere a fuoco il problema ed a esplicitarlo il più chiaramente possibile.
  4. Permettere la sicura memorizzazione in un archivio.
  5. Rendere possibile il coinvolgimento, anche solo per conoscenza, di tutti gli attori interessati a realizzare la prevenzione.


I fac-simile non contemplano, naturalmente, tutti i temi sui quali è possibile sviluppare l’attività dei RLS. Sono uno spunto, da rielaborare in funzione della situazione specifica dell’azienda in cui si opera.

L’invito è quindi a utilizzare i fac-simile, non come moduli prestampati da inviare come fotocopie, bensì ad adeguarli alle situazioni specifiche, se possibile arricchendoli con proprie osservazioni.

Elenco Documenti disponibili

  1. Informazione dei lavoratori
  2. Formazione dei lavoratori
  3. Formazione degli RLS
  4. Documentazione e informazioni sulle sostanze in uso
  5. Documentazione e informazioni sugli infortuni
  6. Documentazione e informazioni sulle malattie professionali
  7. Documentazione sulla sorveglianza sanitaria
  8. Sopralluoghi nei luoghi di lavoro
  9. Criteri della valutazione dei rischi
  10. Richiesta copia documento di valutazione dei rischi
  11. Consultazione sui risultati della valutazione dei rischi
  12. Richiesta di convocazione della riunione periodica
  13. Richiesta verbale della riunione periodica
  14. Informazione al lavoratore sugli accertamenti sanitari
  15. Visite mediche ed esami clinici
  16. Richiesta di incontro con gli organi di vigilanza
  17. Richiesta di intervento degli organi di vigilanza
  18. Ricorso con il giudizio di non idoneità
  19. Richiesta di informazioni agli organi di vigilanza
  20. Richiesta di atti alle strutture pubbliche